Come usare i funghi surgelati in cucina in maniera corretta: 3 consigli

Come usare i funghi surgelati in cucina in maniera corretta: 3 consigli

Come si cucinano i funghi surgelati? Quale è il loro modo di utilizzo corretto in cucina? Quali sono gli errori da non fare le piccole accortezze da avere? Eccoti 3 consigli sul cosa fare e cosa non fare.

Domande banali, ma non così tanto, che tutti ci siamo fatti almeno una volta nella vita, magari con in mano, una busta di surgelati pronti a diventare il nostro ingredienti per il nostro pasto.

I surgelati sono prodotti dai tanti vantaggi:

– disponibili tutto l’anno,
– sono controllati lungo tutto la filiera produttiva
– sono subito pronti all’uso e non hanno scarto da lavorazione

Noi di Pagnan di surgelati ce ne intendiamo e ti diciamo che ci sono, però, un paio di accortezze in più da osservare se vuoi ricavare il massimo del sapore e del gusto dai nostri funghi, vegetali e frutti di bosco surgelati. Eccole:

Scongela in maniera corretta. Per mantenere il più possibile proprietà nutritive ed aspetto, i prodotti surgelati non devono essere sottoposti ad un processo di scongelamento prolungato a temperatura ambiente, così da evitare il rilascio di troppa acqua. A seconda del tempo a tua disposizione, puoi decidere di: utilizzare il prodotto direttamente surgelato; scongelarlo brevemente in microonde a bassa temperatura o lentamente in frigo.

Utilizza entro 24 ore. Una volta scongelati, i nostri funghi possono essere conservati in frigo ed essere consumati entro e non oltre un giorno.

Non ricongelare mai. La regola d’oro che dobbiamo sempre tener presente è che un prodotto surgelato, una volta scongelato, non può esser di nuovi messo in freezer; questo perché il processo di scongelamento altera le caratteristiche qualitative del prodotto. Puoi, però, congelare una pietanza preparate con funghi surgelati, una volta cotti.

Ora che sai cosa non fare, ti diciamo anche cosa puoi fare con i nostri funghi, vegetali e frutti di bosco surgelati a marchio Pagnan.